Troppo argento nel sorriso. “Otturazioni da aggiornare” [Rassegna stampa]

Su Quotidiano.net il professor Lorenzo Breschi viene intervistato sul perché le otturazioni in argento sono ormai sorpassate dai materiali estetici odierni, più resistenti e sicuri.

Leggi l’intervista al professor Breschi

Professor Breschi, perché prendere precauzioni nei confronti dell’amalgama d’argento? 
«Vede, l’utilizzo di amalgama d’argento andrebbe evitato in quanto oggi i nuovi materiali adesivi estetici, per prestazioni e longevità, sono pari ai materiali metallici».

Che cosa contengono, in chiave migliorativa, le moderne otturazioni? 
«I materiali di ultima generazione sono a base di resine organiche, cristalli di silicio, quarzo, si integrano perfettamente con il colore del dente: sono migliori per mimetismo, risparmi di tessuto sano (smalto e dentina), permettono un reintervento nel tempo senza rischi per la salute, ma li giudica tali solo un italiano su quattro».

Perché tanta titubanza a passare ai nuovi materiali? 
«Purtroppo la conoscenza che gli italiani hanno delle cure dentali è rimasta ferma a quando sembrava normale usare oro per le protesi, e amalgama d’argento per le otturazioni. Di strumenti digitali non c’era l’ombra».

Continua a leggere l’intervista completa su Quotidiano.net.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close